“ Stanotte
Non dormivo
Ma non me ne accorgevo;
Pensavo a te.
Perché non avevo bisogno di dormire
Avevo bisogno di te.
“ Ma poi ho realizzato che stavo stringendo qualcosa che non esisteva più. Che la persona che mi mancava non esisteva più. Le cose che ci piacciono e quelle che non ci piacciono cambiano. E possiamo passare tutto il giorno a desiderare che non lo facciano, ma continueranno a farlo sempre.
laragazzacomplessa:  Hola✋❤

Buonasera :)

Anonimo:  Hai mai avuto dei rapporti fisici con un ragazzo?(non intendo sesso)

E cosa intendi? Ahahah

“ La spogliava con i pensieri, scorreva ogni curva del suo corpo, baciava ogni lembo di pelle. La possedeva senza sfiorarla, era dentro di lei, le apriva l’anima e vi affondava tutto il suo essere a respirarne l’odore. Poi i pensieri si fecero mani e labbra, sudore e gemiti, respiri e carne. Nulla più esisteva. Solo il desiderio, la voglia di aversi, di respirare quei pensieri che bruciavano, di consumare quella voglia che li teneva svegli, la notte.
“ Non ho mai sentito di appartenere a nessun posto.
Ma tu mi fai sentire come se ci fosse un posto per me.